Progetto Antichi Cammini e Itinerari Storici di Sicilia: Online 3.000 km di itinerari

Dopo sette anni di studi e ricerche svolti quasi in silenzio, senza pompa (e senza “magna”) è pronto il primo nucleo di cammini storici (pubblicati in fase A). Ne da notizia Ignazio Caloggero, Presidente Associazione Italiana professionisti del Turismo e Operatori Culturale (AIPTOC),  Presidente SiciliAntica sede di Ragusa e  Direttore del Centro Studi Helios che ha diffuso la seguente nota:

Online, a disposizione della collettività, oltre 3.000 Km comprendenti le principali vie greche, romane e le trasversali sicane, sicule ed elime ricordate da Biagio Pace.

Breve presentazione del progetto:
Il progetto “Antichi Cammini e Itinerari Storici di Sicilia” non ha fini di lucro, si propone unicamente come un progetto culturale e scientifico aperto alla collettività ed ha un duplice obiettivo:

 Individuare e catalogare gli antichi Cammini e Itinerari storici di Sicilia in modo che possano essere di supporto per chi, in una fase successiva, desidera individuare itinerari e percorsi escursionistici, esperienziali ed ecomuseali il più possibile fedeli agli antichi cammini

 Creazione della Carta degli Itinerari Escursionistici, Esperienziali ed Ecomuseali, associati ai Percorsi Storici (Carta Multimediale degli Itinerari Esperienziali “CMIE”)

Il progetto si fonda sui seguenti quattro pilastri:

 Bibliografia: Studi approfonditi che vedono varie fonti bibliografiche (tra cui i lavori di Tommaso Fazello, Biagio Pace, Michele Amari, Adolfo Holm, Giovanni Uggeri, Luigi Sant’Agata e molti altri ancora)
 Cartografia: analisi della cartografia antica (sono state messe online a disposizione della collettività circa 20 mappe antiche)
 Archeologia: analisi dei siti archeologici di Sicilia (è stata creata la prima Carta Archeologica Multimediale di Sicilia contenente oltre 3.500 siti archeologici).
 Condivisione e Trasparenza: I risultati dello studio sono e saranno resi pubblici e pubblicati online e messi a diposizione della comunità scientifica e della collettività compreso le informazioni sulle fonti (bibliografia e cartografia), sulla metodologia scientifica utilizzata e sulle modalità con cui vengono individuati i singoli tratti dei vari percorsi individuati.

E’ opportuno chiarire – conclude Ignazio Caloggero – che l percorsi base pubblicati (fase A) costituiscono il PUNTO DI PARTENZA proposto alla comunità scientifica, propedeutica alla successiva fase di analisi dettagliata dei percorsi e dei singoli tratti che li costituiscono. Il processo di affinamento incrementale terrà conto degli ulteriori studi e apporti provenienti dalla comunità scientifica e dagli studiosi del settore.

 

Per saperne di più:

 

 

Potrebbe anche interessarti:

LE PRODUZIONI DI PINXA IN LIVE STREAMING:

AgriStream Sicilia, Agricoltura Ambiente e Alimentazione LIVE su Pinxa

 

InFormAzione, guarda qui tutte le puntate della prima stagione

 

PINXA PRESENTE AGLI EVENTI INTERNAZIONALI:

 

Guarda tutti i video dalla Fruit Logistica 2022 di Berlino

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti su questa o altre storie scrivete a info@pinxa.it
Se invece volete aggiungere informazioni, potete scriverci via email su info@pinxa.it o attraverso la nostra pagina facebook (clicca qui)

 

Vedi le ultime news

 

Guarda se siamo in diretta:

 

Iscriviti al canale adesso: