•  
  •  
  •  
  •  

 

E’ abituato alle sfide, vincendole, il maestro Mario Pollicita che ieri sera, insieme ai musicisti di Ibla Ensemble, ha regalato al pubblico del “Teatro Marcello Perracchio” di Ragusa una memorabile reinterpretazione per pianoforte e archi delle musiche di Ludovico Einaudi.

Una serata sold-out per un evento che era particolarmente atteso visto il successo riportato l’anno scorso con la prima esecuzione del repertorio di Einaudi al Teatro Naselli di Comiso, città del maestro Pollicita. Lunghi e scroscianti applausi, ieri, hanno confermato la felice intuizione dell’apprezzato pianista e compositore che – come lui stesso ha ribadito durante il concerto di Ragusa – ha “arricchito e mai stravolto le partiture originali di Einaudi. A volte, bastano anche solo 3 note come nel caso di Ascent (Day 1)”.

Un risultato armonioso, pieno, in cui – anche grazie agli archi di Ibla Ensemble – si sono splendidamente alternati momenti musicali di grande pathos e “volate” di autentico brio: il tutto sempre caratterizzato “dall’aspetto meditativo ispirato dalla musica di Einaudi” ha precisato Pollicita che ha anche svelato come sia nata per lui la “necessità” di arrangiare, arricchendole per una esecuzione orchestrale di oltre 40 elementi, le musiche di Einaudi.

“Il primo amore – ha detto Pollicita che è anche uno stimato insegnante di musica – è certamente il brano “Nuvole Bianche” ed è stato bello accostarmi a queste sonorità a seguito dei suggerimenti di una mia allieva di 13 anni. Questa è la conferma che non si finisce mai di imparare”.

“Nuvole bianche”, ieri, è stata restituita al pubblico del “Marcello Perracchio” in una magnifica esecuzione solista. Piano solo anche per “Una Mattina/Fly”: splendida. Due uniche concessioni da solista, nell’ambito di un concerto in cui i bravi professori d’orchestra di Ibla Ensemble hanno dato conferma nel saper abilmente esplorare altre dimensioni della musica assai lontane – ha rimarcato il maestro Giovanni Bobisse – dal nostro repertorio più consolidato”. Insieme a lui, hanno accompagnato il maestro Pollicita, Daniele Ricca, Antonio Ambra, Alexandra Butnaru e Jascha Parisi. Tutti musicisti con all’attivo importanti e prestigiose collaborazioni.

 

Ibla Ensemble al concerto di Mario Pollicita plays Einaudi

 

Tra gli altri brani eseguiti anche “Le onde”, “I Giorni”, “Indaco”, “Giorni dispari” e naturalmente non potevano mancare “Experience” e “Night Book”.

In sala erano presenti tra gli altri, i sindaci di Comiso e Ragusa, rispettivamente Maria Rita Schembari e Peppe Cassì, quest’ultimo accompagnato dal neo assessore alla cultura Clorinda Arezzo. Poi l’annuncio a sorpresa. “Mario Pollicita plays Einaudi” sarà eseguito anche a Modica, nell’ambito della stagione ufficiale del teatro Garibaldi, il 2 maggio 2020.

“La primavera – ha detto il maestro commentando l’altrettanto meravigliosa esecuzione del brano omonimo di Einaudi – è un tema ricorrente nella musica proprio per il significato intrinseco del nome dato alla stagione anticipatrice di bellissime cose”. Come dargli torto, con Mario Pollicita la musica in Sicilia vive certamente una nuova primavera.

di Salvo Falcone

 

Guarda qui il talk con Salvo Falcone e il maestro Mario Pollicita:

 

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti su questa o altre storie scrivete a info@pinxa.it
Se invece volete aggiungere informazioni, potete scriverci via email su info@pinxa.it o attraverso la nostra pagina facebook (clicca qui)

 

 

 

Clicca qui per guardare tutti i Talk della stagione 2020

tuttisalvi by night di Salvo Falcone

 

 

Clicca qui per rivedere tutti i Talk della stagione 2019