•  
  •  
  •  
  •  

 

Coniugare la ricchezza delle scienze umane con una solida preparazione teologica, facendosi espressione di una Chiesa capace di cambiare linguaggio per ascoltare il cuore dell’uomo e assumerne tutta la ricchezza. È questa l’idea che anima lo stile e i percorsi della Scuola di Alta Formazione in Pastoral Counseling GTK, progetto di pastorale formativa dall’identità forte e dalla fisionomia innovativa, grazie alla cornice dell’Istituto di Gestalt Therapy Kairos (Roma, Venezia, Ragusa) entro cui è nato e all’impronta del suo direttore scientifico Giovanni Salonia, frate cappuccino, psicologo e psicoterapeuta, che qui riversa la sua esperienza più che trentennale nel campo della formazione, dell’animazione fraterna e della direzione spirituale e pastorale.

Una proposta che parte quindi dalla Sicilia, che è già cresciuta come Master di Primo Livello presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma  – grazie alla preziosa collaborazione della prof.ssa Paola Argentino, direttore dell’Istituto di Neuroscienze e Gestalt ‘Nino Trapani’ – e che dopo l’avvio a Palermo triplicherà quest’anno – per la quarta edizione – la sua presenza sul territorio, avviando i propri corsi anche a Gela e a Modica, rivolgendosi a religiosi e religiose, sacerdoti, formatori e insegnanti di religione, come pure ad ogni operatore di pastorale e volontario impegnato nelle relazioni di aiuto.

“La vicenda di Gesù di Nazareth svela che il raggiungimento dell’integrità e della pienezza dell’esistenza si compie in uno stile relazionale accogliente e propositivo, spazio privilegiato di un’autentica realizzazione”, spiega Giovanni Salonia nella presentazione del Corso: “La sua esperienza umana è per noi paradigma della maturità relazionale. È quel che ci appare senza veli nella figura di Francesco d’Assisi, uomo di fede, uomo autentico, riconosciuto da tutti, laici e credenti, come esemplare di una totale maturità. D’altra parte le scienze umane nelle loro punte più avanzate (psicoterapie corporee e relazionali, Infant research, neuroscienze) confermano a tutto tondo che la capacità relazionale è inscritta nel nostro corpo e costituisce il luogo di pienezza o di smarrimento della condizione umana”.

Cornice teorica delle scienze umane sarà la Gestalt Therapy, che nella rilettura dell’Istituto Gestalt Therapy Kairos – diretto da Salonia insieme alla psicologa e psicoterapeuta Valeria Conte e con la consulenza scientifica del prof. Antonio Sichera – presenta una inedita integrazione tra la soggettività come corpo in relazione, il contatto come arte e scienza dell’incontro e il kairòs come tempo della crescita e della formazione.

Non a caso l’equipe formativa, guidata da Rosaria Lisi, psicologa e psicoterapeuta, licenziata anche in teologia biblica, è composta da docenti altamente qualificati nell’ambito della psicoterapia, del counselling pastorale, dei diversi saperi teologici e della spiritualità francescana.

I cammini presentati si articolano a diversi livelli: rilettura dell’esistenza e della formazione alla luce della Parola di Dio, dell’insegnamento di Francesco d’Assisi e delle scienze umane; esperienze personali e relazionali di crescita umana e spirituale; empowerment e supervisione del proprio stile formativo.

 

 

Pastoral Counseling GTK – locandina

 

Per saperne di più:

Il programma, di durata triennale, prevede 12 moduli di formazione, per un totale di 400 ore teoriche ed esperienziali (i dettagli sono consultabili sul sito pastoral.itle iscrizioni saranno aperte fino al 30 ottobre, prima dell’avvio del corso).

 

Da youtube:

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti su questa o altre storie scrivete a info@pinxa.it
Se invece volete aggiungere informazioni, potete scriverci via email su info@pinxa.it o attraverso la nostra pagina facebook (clicca qui)

 

Pinxa, prima di comunicare pensa | scrivi a info@pinxa.it

 

 

Dal nostro archivio: