•  
  •  
  •  
  •  

 

Riunione programmatica a Belpasso per l’organizzazione della 6ª Edizione della “Sagra del Ficodindia dell’Etna DOP”.

Il Comune di Belpasso, con il patrocinio della Regione Siciliana, in collaborazione con la Pro Loco, il consorzio Euro-Agrumi, l’accademia del gusto del Mediterraneo, l’Istituto alberghiero Rocco Chinnici di Nicolosi, promuove il ficodindia dell’Etna DOP e i suoi prodotti derivati. Il ficodindia, prodotto ricco di diverse sostanze nutrienti, eccellenza dell’agricoltura di Belpasso, elemento di promozione e valorizzazione dell’intero territorio etneo, sarà il re della festa della Cultura del gusto del Mediterraneo.

«La Sagra del Ficodindia è diventata per Belpasso un appuntamento annuale – ha dichiarato il sindaco di Belpasso, Daniele Motta – che tutti gli artigiani ed i produttori aspettano. Per noi è un motivo di orgoglio organizzare quest’evento. Come ogni anno ci saranno stand per i produttori, per gli artigiani che arricchiranno ancora di più questa sagra, ci saranno le degustazioni di piatti tipici realizzati proprio con questo delizioso frutto, tutto nostro».

Si rinnova così l’appuntamento della “Sagra del Ficodindia dell’Etna Dop”, giunta alla sua sesta edizione, che come ogni anno si svolgerà al Giardino Comunale “Nino Martoglio” di Belpasso, cuore della “scacchiera dell’Etna”, il 18, 19, 20 Ottobre prossimi. «Siamo già pronti. È un momento atteso orami dalla comunità e importantissimo per la valorizzazione delle nostre tipicità – ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico, Commercio Artigianato, Graziella Manitta – I nostri produttori sono presenti sul territorio con il secondo fiore del ficodindia, il “Bastardone” di Belpasso, auspichiamo che siano presenti più produttori belpassesi e non solo». Per la tre giorni dedicata ad un viaggio nel gusto per scoprire, tra i diversi colori, le diverse varietà del Ficodindia dell’Etna Dop, l’amministrazione comunale ha pensato ad una grande area espositiva.

«Questo frutto ha delle proprietà importantissime e ogni anno si fanno nuove scoperte su questo prodotto di straordinaria valenza – ha spiegato Salvatore Rapisarda presidente di Euro-Agrumi partner dell’evento – Desidero sottolinearne una che per noi è assolutamente prioritaria: la valenza ambientale. Come sapete adesso anche la Fao si è resa conto che questo prodotto, questa pianta è utile per combattere i cambiamenti climatici. Il ficodindia è l’unica pianta di cui si utilizza ogni componente, dal fiore per le tisane, alla pala del ficodindia da cui si ottengono oggi delle straordinarie farine. Aziende del Nord Italia e del Nord Europa fanno la miscelazione delle farine del grano con farina di pala di ficodindia per ottenere dei prodotti dietetici, quindi un pane dietetico, una pasta dietetica. Per non parlare del frutto. Noi abbiamo ottenuto la Denominazione di Origine Protetta sulla base di una assoluta unicità data dall’habitat dell’Etna. Quindi una straordinaria ricchezza di potassio che conferisce durezza, croccantezza e grado zuccherino unici al mondo. Noi ringraziamo il Comune di Belpasso, che ha preso come simbolo del proprio territorio questa pianta che è emblema della Sicilia nella sua interezza, perché ci sono produzioni di ficodindia in tutta la Sicilia, ma l’Etna come location conferisce al prodotto l’apice delle sue proprietà organolettiche e qualitative».

Alla sagra del Ficodindia dell’Etna Dop di Belpasso, non mancheranno concorsi culinari, show-cooking, degustazioni, visite guidate alla scoperta del patrimonio culturale belpassese, e dell’ artigianato locale capace di trasformarsi anche in arte, motore della rinascita del paese. Nel corso della manifestazione non mancheranno intrattenimenti musicali che allieteranno le tre giornate al Giardino Martoglio.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti su questa o altre storie scrivete a info@pinxa.it
Se invece volete aggiungere informazioni, potete scriverci via email su info@pinxa.it o attraverso la nostra pagina facebook (clicca qui)

 

Pinxa, prima di comunicare pensa | scrivi a info@pinxa.it

 

 

Dal nostro archivio: