Rievocazioni in 4X4, Ruote in Libertà sulle strade dello Sbarco | INFO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Un viaggio nel tempo o, forse meglio dell’anima, come promettono gli organizzatori: di sicuro “Ruote in Libertà sulle strade dello Sbarco” si preannuncia come una sana, grande e coinvolgente avventura in 4X4 proiettata sul sottile filo della memoria e ancorata sui solidi fuoristrada che la animeranno nella Sicilia Sud Orientale il prossimo 28 e 29 settembre 2019.

Ancora una bella impresa quindi, da un’idea di Angelo Plumari con i rievocatori del Gruppo Husky 43 e l’organizzazione del Club Val di Noto 4×4 avventura; un evento per fuoristradisti e non solo inserito tra i raduni storici della FIF al fine di seguire le tracce della 51esima Divisione Scozzese (Highland) dell 8^ armata britannica.

 

La locandina

 

Da Pachino attraverso gli Iblei, fino a Gerbini Sferro nel catanese, attraverso i territori di  Palazzolo e Vizzini,  con i suggestivi e approfonditi racconti di Angelo Plumari, i partecipanti potranno seguire la “narrazione degli scontri, le battaglie e le gesta degli eroi che – scrivono gli organizzatori – hanno sacrificato la loro vita per costruire la pace di cui godiamo oggi. Un’esperienza indimenticabile che ha segnato tutti e i  racconti di Angelo ci faranno vivere emozioni potentissime. In sostanza – concludono – non faremo un percorso estremo per i nostri mezzi, ma estremo per l’anima”.

Tra gli organizzatori anche Salvo Cataneo e Vincenzo Belfiore del Club Val di Noto 4×4 avventura.

 

Di Salvo Falcone 

 

Aggiornamento:

Aspettando la rievocazione in fuoristrada, il Club 4×4 Avventura attraverso il proprio Facebook ha pubblicato le foto dell’anno scorso nel percorso da Maucini al cimitero di guerra di Agira: ritratti le strade, il Museo della Memoria di Modica, i paesaggi solcati dall’ avanzata della divisione Canadese.

 

Qui il post con tutte foto

La rievocazione svolta nel 2018 – foto Facebook

 

Info evento:

Pagina Facebook (clicca qui)

http://www.valdinoto4x4.com/

 

Crediti foto:

Tutte le foto sono state tratte dalla pagina Facebook che promuove l’evento

 

L’itinerario:

 

 

Dal nostro archivio: