•  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

La V edizione della manifestazione “Un Mare per Tutti”, evento ideato da Carmen Attardi con il supporto del Collettivo Verde Blu, ha incassato l’ennesimo successo in termini di partecipazione e di efficacia dei temi trattati.

Come vuole la tradizione di una iniziativa ormai divenuta appuntamento fisso e atteso, “Un mare per tutti” si è svolto nella bellissima location di Calabernardo, antico borgo marinaro di Noto. Sabato 31 agosto 2019 la giornata conclusiva delle due programmate dagli organizzatori.

 

Un momento di Un Mare per tutti 2019

 

 

Dalle prime ore del mattino fino a tarda notte la comunità di Calabernardo e i tanti visitatori hanno vissuto un’intensa giornata. Dallo snorkeling, realizzato con il supporto della UISP degli Iblei, alla diffusione delle 10 regole d’oro per la sicurezza in mare stilate dalla Società nazionale di salvamento sezione di Ispica-Pozzallo, alla proiezione dello spot “Splendido mare” ideato e realizzato per l’evento dal Cineclub 262 con protagonisti i bambini di Calabernardo.

 

 

Guarda qui lo spot (fonte pagina Facebook Ufficiale di Un Mare per tutti):

Splendido Mare – Spot "Un Mare per Tutti" 2019

L'emozione di vivere il Mare, quest'anno si è arricchita della voce e forza di piccoli pionieri che in modo spontaneo e consapevole difendono il Mare. Da 5 anni, questi bambini frequentano l'evento UN MARE per TUTTI. Hanno imparato molto ascoltando esperti come: Francesco Tiralongo dell' Ente Fauna Marina Mediterranea, Nicola Filocamo biologo marino, Patrizia Maiorca presidnete dell' Area Marina Protetta del Plemmirio, Nicolò Bruno archeologo della Soprintendenza del Mare, volontari della Sea Shepherd Italia, Maurizio Buggea responsabile attività subacquee della Uisp IBLEI Ragusa, i vertici della UISP Sicilia, Fabio Biagio Fidone della Società Nazionale Salvamento Sez Ispica-Pozzallo, gli storici del posto tra cui Giuseppe Iuvara . Hanno imparato tanto, anche attraverso i cortomegtraggi del Corti di Mare Festival, grazie all'impegno profuso da Tiziana Spadaro Stornello, vice presidente della FICC Federazione Italiana dei Circoli del Cinema. Adesso sono loro che hanno molto da insegnarci, spetta a noi trasformare in azione ciò che ci dicono con parole e sguardi. Ci piace ricordare che in un video messaggio il professor Sebastiano Tusa, la cui perdita ci ha molto addolorati, ci incitava ad andare avanti con la nostra manifestazione. Stessa cosa anche il grande Enzo Maiorca, presente nella prima edizione e due anni fa ricordato da noi con la presentazione di un video inedito in cui lui alzava la voce per dire NO alle trivellazioni in mare. Grazie a tutti coloro che sono stati presenti, sia in questa edizione che nelle precedenti, a chi ci sostiene con produzioni genuine: Pane Ri Casa e azienda agricola BIO – Saccollino, a chi con un regalino accende il sorriso dei bambini: La Matita, a chi ci ha intrattenuto con la loro musica salmastra DUO Coppola, con la forza delle percussioni per un indimenticabile Drum Circle Romina Adorno Pincha . Grazie al Comune di Noto, a Corrado Bonfanti Sindaco di Noto, all'assessore Giusi Solerte la cui sensibilità diventa un altro nostro punto di forza. Ci vediamo il prossimo anno, a noi tutti il compito di far sì che il nostro incontro avvenga in uno Splendido Mare.

Pubblicato da UN MARE per TUTTI su Domenica 1 settembre 2019

 

 

Proprio i giovanissimi e bravi testimonial sono stati premiati dall’assessore Giusi Solerte per il loro impegno e spontaneità. L’evento ha visto anche la proiezione del “video saluto” di Patrizia Maiorca, madrina sin dalla prima edizione insieme all’indimenticato padre Enzo, il recordman cui è ispirato e dedicato lo stesso  cortometraggio.

 

 

 

 

Lo scenario del piccolo borgo marinaro è stato impreziosito dal Festival Cortidimare, evento nell’evento che ha raccolto emozioni e applausi. Numerosi i vincitori italiani e stranieri che con l’arte cinematografica omaggiano e sostengono la necessità di preservare il mare.

 

Questo l’elenco dei Corti premiati:

Miglior corto d’animazione: Come una canzone ha salvato una specie – di Rèmi Cans – Francia

Miglior corto sezione documentari : ‘O P’nneon di Mauro Di Rosa – Italia

Miglior corto fiction: Lus marsi di Vincenzo D’Arpe – Italia

Miglior documentario lungometraggio: Poisson d’or di Thomas Grand e Moussa Diop – Senegal

 

Menzioni speciali a:

Suncatcher di Parker Croft – USA
Scharifa di Fabrizio Sergi  – Italia

 

 

Un momento delle proiezioni

 

 

A manifestazione finita, a sorpresa, gli organizzatori sono stati chiamati a dare soccorso a 10 tartarughine appena nate, che, in assenza della luce della luna, avevano perso la direzione in mare: erano uscite dalla spiaggetta antistante il Museo del mare e si dirigevano verso il centro abitato perchè avevano perso l’orientamento.

Attivati i soccorsi, il giovane biologo Alessio Palmeri, ha permesso a queste creature di riprendere la via del mare, la vita.

 

Guarda qui il talk con Carmen Attardi e Salvo Falcone: