La Sicilia al Meeting di Rimini 2019 | FOTO STAND
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

La Sicilia è presente, con un proprio stand, alla quarantesima edizione del “Meeting per l’amicizia tra i popoli”, in programma fino sabato 24 agosto alla Fiera di Rimini grazie all’inziativa della Regione Siciliana. 

Spazio alla presentazione delle migliori produzioni agricole e alimentari e dei progetti riabilitativi in corso   Attesa per la partecipazione ad un importante confronto sul tema della autonomia differenziata   

Lo stand della Sicilia al Meeting di Rimini 2019

 

All’interno del padiglione A1, in uno spazio di duecento metri quadrati – allestito dagli assessorati al Turismo, alle Attività produttive e all’Agricoltura – le protagoniste sono le migliori produzioni Dop e Igp dell’Isola (grazie anche a un accordo con Slow Food), oltre a una serie di aziende di incoming turistico extra-alberghiero.
La Regione ospita anche il Centro neurolesi “Bonino Pulejo-Piemonte” di Messina che presenterà alcuni progetti e strumenti utilizzati per la riabilitazione dei pazienti.
Anche il governatore della Sicilia Nello Musumeci sarà a Rimini, venerdì 23, per partecipare a un dibattito con altri presidenti di Regione. A confrontarsi sul tema “Le Regioni e l’autonomia differenziata” – introdotti da Lorenza Violini, professore di Diritto costituzionale all’università di Milano – saranno: Stefano Bonaccini (Emilia-Romagna), Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Attilio Fontana (Lombardia), Maurizio Fugatti (Provincia autonoma di Trento) e Giovanni Toti (Liguria).
Aggiornamento:
L’intervento di Musumeci al confronto sulla autonomia differenziata
«Le materie decentrate dallo Stato alla Regione Siciliana sono 10 e non 23. Alcune riguardano gli  usi civici, la caccia, la pesca, che nel ’46 potevano consentire una legislazione primaria, ma oggi obbediscono alla legislazione europea, poi alle norme nazionali e poi regionali. Che poi non abbiamo saputo usare la specialità del nostro Statuto è anche vero».
Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, intervenendo al Meeting di Rimini a un dibattito – insieme ai governatori di Lombardia, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e della Provincia autonoma di Trento – sul regionalismo e l’autonomia differenziata.
«Quando si richiama il principio di responsabilità – ha proseguito – sono il primo a riconoscere che le classi dirigenti che si sono alternate alla guida della mia Regione hanno utilizzato l’autonomia non in un contesto di responsabilità. Ma di privilegio. Perché il familismo, l’assistenzialismo hanno caratterizzato buona parte delle generazioni del Mezzogiorno. Sono il primo a fare autocritica e non ho mai governato la Regione, se non nell’ultimo anno, perché eletto democraticamente dal popolo». 
https://www.pinxa.it/2019/08/08/ecco-perche-i-giovani-siciliani-vanno-via-lettera-aperta-dei-giovani-imprenditori-della-cdo-sul-rapporto-svimez/
Sito del Meeting di Rimini 2019: