Venerdì Santo di Enna, unico al mondo. L'anima sono i confrati
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Iniziano nel 1500 i riti del Venerdì Santo di Enna, un evento che ci viene restituito ancora oggi con un mix perfetto di devozione, fede, tradizione. E’ “immenso e commovente” il Venerdì Santo del Comune capoluogo più alto d’Italia: una organizzazione perfetta per 16 Confraternite e 2600 confrati coinvolti in uno scenario di profondo attaccamento e di penitenza.

Venerdì Santo di Enna, unico al mondo. L'anima sono i confrati
Venerdì Santo di Enna, unico al mondo. L’anima sono i confrati

L’anima di un evento grandioso per partecipazione è rappresentato appunto dalla confraternite guidate sapientemente dal Collegio dei Rettori. “Le prime – si legge dal sito web ufficiale di cui in basso riproponiamo l’indirizzo – sorsero nel Basso Medioevo, ma fu il XVII secolo a segnare un loro notevolissimo incremento con ogni probabilità dall’avvento dell’influsso spagnolo sulla base delle confradias iberiche”.

https://www.pinxa.it/2019/04/20/venerdi-santo-di-enna-unico-al-mondo/
https://www.pinxa.it/2019/04/20/venerdi-santo-di-enna-unico-al-mondo/

Si apprende che le confraternite svolgevano un ruolo importantissimo: dall’attuazione delle opere di misericordia (aiutare poveri ed ammalati, seppelire i morti), alla promozione del Sacramento dell’Eucarestia e del culto mariano. Un’azione che oggi è rinnovata nella sostanza. Per tutte le confraternite resta altissima l’attenzione al culto pubblico e all’esercizio di opere di carità e di catechesi.

Venerdì Santo di Enna, unico al mondo
Venerdì Santo di Enna, unico al mondo

Il venerdì della Settimana Santa, poi, l’evento – unico nel mondo – atteso per un anno intero.

di Salvo Falcone 

 

Rivediamo alcune foto di Salvo Falcone delle precedenti edizioni

per info:
https://www.settimanasantaenna.it/

Vedi anche: