Welcome kit”, una carpetta in tre lingue destinata alle strutture ricettive extralberghiere
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un prodotto unico nel suo genere per i turisti alla ricerca di informazioni utili sulla città. Dall’intesa siglata tra la Fondazione di Comunità Val di Noto e il Comune di Siracusa è nata “Welcome kit”, una carpetta in tre lingue destinata alle strutture ricettive extralberghiere. All’interno si possono trovare oltre ad un breve saluto di benvenuto da parte del sindaco, informazioni sui parcheggi, sul sistema di raccolta differenziata, dei voucher per ritirare gratuitamente mappe con contenuti di realtà aumentata presso il Centro di servizi turistici della Fondazione e informazioni su alcuni dei servizi turistici che offre la città. All’interno del kit ci sarà anche materiale pubblicitario sui prodotti e servizi erogati da alcune startup del Comune di Siracusa. Ogni struttura ricettiva potrà mettere questa carpetta nelle proprie stanze a disposizione dei turisti.

Il progetto verrà poi implementato nei prossimi mesi per fornire utili e aggiornate informazioni ai turisti.

Informazioni e servizi per i turisti Nelle strutture ricettive extralberghiere ci sarà il “Welcome kit”

Coinvolti nell’iniziativa anche imprese come “Civita Sicilia” ed “Erga” che hanno creduto ed investito nel progetto del Centro di servizi turistici. 

La presentazione del “Welcome kit” è avvenuta all’Infopoint “Siracusa tourist center”, il Centro di servizi turistici della Fondazione a Siracusa in piazza Minerva alla presenza del sindaco Francesco Italia e del presidente della Fondazione Giovanni Grasso.

Informazioni e servizi per i turisti Nelle strutture ricettive extralberghiere ci sarà il “Welcome kit”

L’infopoint è nato nell’aprile dello scorso anno realizzato dalla Fondazione di Comunità Val di Noto, attraverso l’Associazione Proodo. “L’obiettivo del centro sin da subito è stato quello di promuovere il territorio – ha sottolineato l’avvocato Giovanni Grasso –, la sua cultura, le sue bellezze architettoniche e naturalistiche e offrire una vetrina significativa alla imprese nate a Siracusa in particolare a quelle avviate grazie al Bando sulle StartUp del Comune di Siracusa ed all’Incubatore di impresa Eureka della Fondazione. E il bilancio dell’attività è alquanto significativo: nei primi 9 mesi il Centro ha fornito assistenza ad oltre 30.000 turisti, distribuito oltre 13.000 mappe della città, dato lavoro a 4 operatori, prodotto in proprio nuovo materiale informativo tanto sulla città quanto sulla provincia. Il progetto che presentiamo oggi è un ulteriore passo per fare di Siracusa sempre più una destinazione turistica all’avanguardia, attenta alle esigenze del visitatore e capace di erogare servizi di qualità”.

La convenzione tra Fondazione e Comune prevede lo sviluppo di numerosi altri prodotti e iniziative per la promozione del territorio e delle imprese turistiche. Tra gli obiettivi quello di promuovere l’immagine di Siracusa tra i tour operator, fornire agli operatori del settore gli strumenti utili per migliorare il proprio servizio. “Il Welcome Kit messo a punto dalla Fondazione Val di Noto e dal Comune – ha detto il sindaco, Francesco Italia – è una risposta alla crescente richiesta di servizi ai visitatori che sempre più numerosi raggiungono Siracusa. Stiamo entrando nel pieno di una stagione che si prevede entusiasmante perché raccoglieremo i frutti del lavoro di promozione degli ultimi anni, per l’interesse delle compagnie crocieristiche e per gli eventi culturali che si terranno in aggiunta a un cartellone degli Rappresentazioni classiche di altissimo livello culturale. Siamo la città del turismo accessibile, dunque conosciamo il valore dell’accoglienza anche come elemento strategico. In questo senso, il ruolo degli operatori è di primaria importanza e la Fondazione Val di Noto lo svolge al meglio”. Presente alla conferenza anche l’assessore comunale alla Cultura e al Turismo Fabio Granata. “Questa iniziativa migliora e promuove – ha affermato Granata – l’offerta dei servizi turistici in un momento in cui Siracusa vede crescere le presenze più che in passato. Le strutture extralberghiere, cui il Welcom Kit è rivolto, rivestono un ruolo importante nell’economia turistica perché attirano una particolare di categoria visitatori che a noi sta molto a cuore: i viaggiatori attenti ai luoghi, che approfondiscono la conoscenza della città e non si limitano al cosiddetto ‘mordi e fuggi’. Un’altra occasione di collaborazione tra pubblico e privato che contribuirà a diffondere il senso dell’accoglienza non solo tra gli operatori ma anche tra i cittadini, passaggio necessario se vogliamo diventare una vera capitale del turismo culturale”. Civita Sicilia – haspiegato Renata Sansone, amministratore delegato di Civita Sicilia – nelle sue azioni per la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Isola opera con una particolare attenzione allo sviluppo di progettualità innovative, in stretto rapporto con le istituzioni locali e con le realtà più significative dei territori come la Fondazione di Comunità Val di Noto. Avviamo quindi con grande interesse la collaborazione sul Centro servizi turistici di Siracusa per contribuire insieme alla crescita di qualità dell’offerta culturale nei siti più noti della città e per promuovere al meglio iniziative da noi organizzate come la mostra Archimede a Siracusa”.

info:
https://www.fondazionevaldinoto.it/